Sottoprocesso TPM

In logica Lean ogni pilastro deve avere delle responsabilità sulle perdite di propria competenza. La Manutenzione deve rispondere delle seguenti Perdite:

Guasti (Macchine e Impianti)

Corrisponde ad un interruzione non prevista. Il risultato in ogni caso è una perdita in termini di tempo. Le cause possono essere di natura tecnica o organizzativa. La registrazione dei tempi avviene per guasti superiori a 15 minuti.

Perdite di velocità  (Macchine e Impianti)

La riduzione di velocità viene calcolata come la differenza tra la velocità effettiva e la velocità teorica o quella per cui è stato progettato. Le cause possono essere evidenziate in tre momenti diversi: Avvio, Spegnimento, In Marcia.

Queste “perdite” sono quelle che saranno evidenziate nel deployment dell’efficienza di un calcolo OEE.

Piccole Fermate (aspetti tecnici)

Corrisponde ad un interruzione non prevista. Si verificano quando le macchine hanno piccole interruzioni.  La discriminante rispetto ai guasti è la durata. Sono eventi inferiori a 15 minuti. Normalmente sono risolte dall’operatore dell’impianto. Spesso sono i campanelli ‘allarme dei guasti.

Queste “perdite” sono quelle che saranno evidenziate nel deployment dell’efficienza di un calcolo OEE.

Vi sono anche delle perdite “indirette” quali:

Ottimizzazione dei cicli Manutenzione Preventiva

Manutenzione volta a ridurre la probabilità di guasto o il degrado del funzionamento dell’entità. Tuttavia deve essere ottimizzata onde evitare sprechi di denaro e di tempo.

Ispezione  (Attività di Automanutenzione)

Manutenzione eseguita dagli operatori di produzione attraverso la cura quotidiana degli impianti affidati. E’ costituita dall’insieme i attività di manutenzione preventiva di promo livello:

– Lubrificazione e ingrassaggio

– Registrazione consumi di liquidi e oli

– Controllo visivo e bloccaggio bulloni

– Controllo e sostituzione lampade bruciate

– Pulizie

– Ispezioni a inizio turno e a macchina in moto

– Controllo rumorosità cuscinetti e giunti, perdite dai tubi, flange

– Controllo dati di pressione e temperatura

– Supporto alla manutenzione in caso di lavori complessi.

Tuttavia bisogna rendere l’attività d automanutenzione sicura e veloce. Bisogna cercare di portarla in tempo mascherato es setup o macchina in funzione.

Gestione materiali di manutenzione di ricambio

La gestione dei materiali di ricambio è una voce di costo la cui rilevanza dipende dal numero e dal costo medio dei ricambi. La decisione sulla ricambistica è complessa perché sottende un immobilizzo di capitale, cui si aggiunge il costo di magazzino e di mantenimento. Dall’altra parte un mancato ricambio provoca tempi di fermo macchina con conseguente perdita di denaro. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio in relazione alla criticità della mancanza.