Norme tecniche armonizzate tipo A inerenti la sicurezza delle macchine

TERMINE DEFINIZIONE
UNI EN 12786 Sicurezza del macchinario. Guida per la redazione delle clausole sulle vibrazioni nelle norme sulla sicurezza.
UNI EN 1746 Sicurezza del macchinario. Guida per la redazione delle clausole sul rumore delle norme di sicurezza.
UNI EN 414 Sicurezza del macchinario. Regole per la stesura e la redazione di norme di sicurezza.
UNI EN ISO 12100-1 Sicurezza del macchinario.Concetti fondamentali, principi generali di progettazione. Parte 1: terminologia di base, metodologia
UNI EN ISO 12100-2 Sicurezza del macchinario.Concetti fondamentali, principi generali di progettazione. Parte 2: Principi tecnic
UNI EN ISO 14121-1 Sicurezza del macchinario – Valutazione del rischio – Parte 1: Principi

Norme tecniche armonizzate tipo B inerenti la sicurezza delle macchine

Norme tecniche armonizzate tipo C inerenti la sicurezza delle macchine

 

Elenco indicativo dei componenti di sicurezza di cui all’articolo 2, lettera c)
1. Ripari dei dispositivi amovibili di trasmissione meccanica.
2. Dispositivi di protezione per rilevare la presenza di persone.
3. Ripari mobili automatici interbloccati progettati per essere utilizzati come mezzi di sicurezza nelle macchine di cui
ai punti 9, 10 e 11 dell’allegato IV.
4. Blocchi logici per assicurare funzioni di sicurezza.
5. Valvole dotate di mezzi ausiliari per il rilevamento di guasti destinate ad essere utilizzate per il comando dei movimenti
pericolosi delle macchine.
6. Sistemi di estrazione per le emissioni delle macchine.
7. Ripari e dispositivi di protezione destinati a proteggere le persone esposte contro le parti mobili coinvolte nel
processo di lavorazione delle macchine.
8. Dispositivi di controllo del carico e dei movimenti delle macchine per il sollevamento.
9. Sistemi di ritenzione per mantenere le persone sul sedile.
10. Dispositivi di arresto di emergenza.
11. Sistemi di scarico per evitare la formazione di cariche elettrostatiche potenzialmente pericolose.
12. Limitatori di energia e dispositivi di sicurezza citati ai punti 1.5.7, 3.4.7 e 4.1.2.6 dell’allegato I.
13. Sistemi e dispositivi destinati a ridurre l’emissione di rumore e di vibrazioni.
14. Strutture di protezione in caso di ribaltamento (ROPS).
15. Strutture di protezione contro la caduta di oggetti (FOPS).
16. Dispositivi di comando a due mani.
17. I componenti per macchine progettate per la salita e/o la discesa di persone da un piano all’altro e inclusi nel
seguente elenco:
a) dispositivi di bloccaggio delle porte di piano;
b) dispositivi che impediscono la caduta dell’unità di carico o movimenti ascendenti incontrollati;
c) dispositivi di limitazione di velocità eccessiva;
d) ammortizzatori ad accumulazione di energia:
— a caratteristica non lineare, o
— con smorzamento del movimento di ritorno;
e) ammortizzatori a dissipazione di energia;
f) dispositivi di sicurezza su martinetti dei circuiti idraulici di potenza quando sono utilizzati come dispositivi paracadute;
g) dispositivi elettrici di sicurezza con funzione di interruttori di sicurezza con componenti elettronici.
9.6.2006 IT Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 157/69

 

Direttiva Macchine 2006-42

[wpdm_file id=5]