Trattato da A.N.I.M.A.C.

OBBLIGHI DELL’UTILIZZATORE

All’atto della messa in servizio l’utilizzatore delle attrezzature invia all’INAIL e/o ASL competenti la “Verifica di messa in servizio (ove previsto) e la denuncia di messa in servizio come da tabella:

 

Recipienti Adempimenti
  • V < 25 litri
  • qualsiasi PS
Esclusi dal campo di applicazionedel D.M.329/2004
  • 25 ≤ V < 50 litri e
  • PS < 12 bar
Esclusi da richiesta di:

  • verifica messa in servizio
  • denuncia messa in servizio
  • riqualificazione periodica
  • 25 ≤ V ≤ 50 litri e
  • PS ≥ 12 bar
  • verifica messa in servizio
  • denuncia messa in servizio
  • riqualificazione periodica
  • V ≥ 50 litri
  • PS ≤ 12 bar e
  • PS*V < 8000 bar*litro
  • denuncia messa in servizio
  • riqualificazione periodica
  • V ≥ 50 litri
  • PS >12 bar e
  • PS*V < 8000 bar*litro
  • verifica messa in servizio
  • denuncia messa in servizio
  • riqualificazione periodica
  • V ≥ 50 litri,recipienti costruiti in Direttiva PED 97/23/CE
  • verifica messa in servizio
  • denuncia messa in servizio
  • riqualificazione periodica

 

 

LINEA GUIDA: Doc_2013_08_26_14_55_28_700 (2)

 

LE VERIFICHE PERIODICHE

L’utilizzatore è tenuto a fare delle verifiche periodiche sulle attrezzature e sugli insiemi in pressione.

Con l’introduzione del D.M. 11.04.2011 si conclude la raccolta normativa sulle verifiche periodiche le quali sono obbligatorie per alcune categorie di attrezzature.

Di seguito sono riportati gli adempimenti ai sensi del D.M. 11.04.2011:

  • E’ fatto obbligo al datore di lavoro di presentare richiesta di intervento alle autorità di pubblico controllo (INAIL per la prima verifica e ASL per le successive)
  • Si fissa il termine entro il quale le verifiche devono essere effettuate (60 giorni della richiesta per la prima, 30 giorni per le successive)
  • Si introduce a figura del soggetto abilitato, che effettuerà le verifiche in caso in cui INAIL e ASL non intervengano.
  • Si richiede al datore di lavoro di indicare il soggetto abilitato prescelto sin dall’atto della richiesta di intervento ad INAIL e ASL

 

la periodicità delle verifiche obbilgatorie è definita dal D.Lgs. 81/2008 – Allegato VII

 

LE SANZIONI

Quando l’utilizzatore non rispetta la normativa vigente è punito con delle sanzioni stabilite dal D.Lgs. 81/2008 art. 87

 

Mancato adempimento Pena
Omissione della valutazione di tutti i rischi  e del DVR(art. 17, comma 1, lett. a) Arresto da 3 a 6 mesiAmmenda da 2.500 a 10.000 Euro
Se il datore di lavoro o i dirigenti mettono a disposizione  dei lavoratori attrezzatire di lavoro non conformi alle  disposizioni di legge o non idonee ai fini della salute e sicurezza o non scelte secondo i requisiti vigenti o non dotate delle dovute istruzioni d’uso e manutenzione o senza che i lavoratori incaricati abbiano ricevuto idonea informazione e addestramento Arresto da 3 a 6 mesiAmmenda da 2.500 a 6.400 Euro